Dove gli ultimi saluti sono di casa


©Trc-TelemodenaMODENA. 27 GIU. 2011 – Si chiama “Terracielo Funeral Home” e adotta uno stile inequivocabilmente americano di concepire il lutto. Ma non ditelo a Gianni Gibellini, deus ex machina dell’iniziativa, che ha portato a Modena un nuovo modo – e sottolinea nuovo – di salutare i propri cari per l’ultima volta. 5000 metri quadri per una struttura tra le prime in Italia, divisa in stanze a tema di colori diversi e vetri traslucidi. Sono nove le sale del commiato, tutte arredate in maniera sobria ma elegante. La struttura, che si trova al 1320 di via Emilia est, è creata e pensata per cerimonie laiche o religiose: cristiane o musulmane non fa differenza. Terracielo adempie ad una normativa regionale del 2004 che introduce una nuova modalità per la custodia e la veglia del defunto.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet