Doppio appuntamento con Claudio Abbado in Emilia


FERRARA, 9 APR. 2010 – Un’esibizione che coincide con il principale appuntamento di due stagioni concertistiche, quelle di Ferrara Musica e del Teatro Valli di Reggio Emilia. Stiamo parlando dell’appuntamento con Claudio Abbado che, dopo aver archiviato i successi a Roma e a Bologna con l’Orchestra Mozart, torna sul podio dell’altro suo complesso sinfonico, la Mahler Chamber Orchestra. E lo fa con un doppio appuntamento in Emilia-Romagna. Si parte domenica al teatro Comunale di Ferrara e martedì al Valli di Reggio Emilia (inizio concerto ore 20).Il programma, comune alle due serate, prevede una prima parte dedicata al compositore russo Sergej Rachmaninov del quale sono in locandina la ‘Rapsodia su un tema di Paganini’ e il Concerto N. 2 per pianoforte e orchestra in do minore. Un componimento che è il più popolare biglietto da visita dell’invenzione sontuosa e del gusto postciaikovskiano d’autore. E da quando, nel 1946 alcune parti fecero da colonna sonora del film Breve Incontro di Noel Coward e David Lean, e Billy Wilder ne usò lo spunto iniziale in Quando la moglie è in vacanza, è diventato il passaporto per l’eternità della musica di Rachmaninov.Nel ruolo di solista ci sarà Yuja Wang, la giovanissima pianista cinese protagonista di una carriera folgorante. Negli ultimi anni il maestro milanese nutre una particolare stima per lei.Nella seconda parte della serata Claudio Abbado tornerà invece a dirigere ancora una volta una sinfonia di Beethoven, l’ottava. Composta nel 1912, l’Ottava a lungo disorientò pubblico e critica, fino a che la sua leggerezza e i suoi tratti umoristici non vennero pienamente compresi come una rilettura del sinfonismo classico alla luce di una matura (e mutata) consapevolezza stilistica.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet