Domenicali presenta la Ducati Desmosedici Gp18


Rossa, ma con una buona dose di grigio nella livrea che la rende “più aggressiva”, per dirla con Andrea Dovizioso. E’ questa la novità cromatica più significativa della Desmosedici Gp18, svelata dalla Casa di Borgo Panigale. Una moto “con qualche cavallo in più nel motore”, ha detto il direttore generale Gigi Dall’Igna, spiegando che quella mostrata non è ancora la carena definitiva, nè lo sarà quella che si vedrà nei test di fine mese in Malesia. “Speriamo – ha detto il dg – che sia più guidabile e aerodinamica”.
Con un Andrea Dovizioso vicecampione del mondo, capace di “risultati pazzeschi, che hanno dimostrato un talento da molti sottostimato” e un Jorge Lorenzo “che nell’ultima parte della stagione ci ha mostrato una velocità straordinaria”, la Ducati “è pronta” per un grande 2018 nella Motogp. “Ci presentiamo in questa sala – ha detto l’ad Claudio Domenicali lanciando il team nella sede della Scuderia di Borgo Panigale – con le aspettative che derivano da un 2017 così importante che ci ha visti lottare fino alla fine. Siamo pronti: abbiamo due piloti straordinari, una struttura tecnica di prim’ordine e un’azienda che continua a investire”.
“La scorsa è stata una stagione strepitosa da vivere con il team, è stato bello come abbiamo ottenuto i risultati e siamo riusciti a emozionare tanti fan. Ottenerlo con la Ducati è qualcosa di diverso, è stata una grossa soddisfazione: dopo tanto lavoro, abbiamo goduto tanto”. Così Andrea Dovizioso ha parlato del 2017 nel corso della presentazione del Ducati Team. Il pilota romagnolo, vicecampione del mondo, non si ferma e guarda subito con fiducia al futuro, alzando il tiro: “E’ normale – ha detto – ambire a qualcosa di più. L’obiettivo è giocarci il campionato con ancora più spinta, per essere più competitivi nelle piste dove non abbiamo fatto il podio”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet