Dimentica di denunciare i fucili del padre appena morto: in galera


in collaborazione con Teleromagna10 APR. 2009 – Singolare vicenda per un imprenditore incensurato residente a San Pietro in Trento, nel ravennate. L’uomo aveva in casa tre fucili che appartenevano al padre defunto e in seguito al lutto aveva dimenticato di presentare la denuncia di detenzione delle armi nella propria abitazione. Due settimane fa si è presentato alla stazione dei Carabinieri di Savio per avviare le pratiche del caso ma mercoledì mattina è stato convocato dai Carabinieri di Filetto che l’hanno arrestato. Giovedì mattina si è così presentato in tribunale per il processo per direttissima davanti al giudice Donatella Di Fiore e l’uomo ha patteggiato quattro mesi di reclusione che sono stati sostituiti da una multa da 4mila euro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet