Delrio su Manodori: “Tragica debolezza”


© TelereggioREGGIO EMILIA, 13 GEN. 2012 – "Il nuovo consiglio della Manodori non ha posto rimedio alla mancata diversificazione del patrimonio, che oggi mostra drammaticamente la sua debolezza": il sindaco di Reggio, Graziano Delrio, critica i vertici della Fondazione per non aver realizzato un obiettivo che avrebbero dovuto perseguire, assieme alla revisione dello statuto. Non si è posto rimedio alla pesante responsabilità ricevuta dalle precedenti amministrazioni della Fondazione.Il sindaco dunque scende in campo e mette sotto accusa Gianni Borghi e la sua maggioranza per le condizioni problematiche in cui si sta realizzando l’adesione alla ricapitalizzazione di Unicredit. "Confidiamo sul mantenimento delle erogazioni sociali, come garantito", dice il sindaco, e chiede che "si cambi pagina con le nuove regole".La Fondazione ha fatto sentire la sua voce per assicurare che non è a rischio la liquidazione della beneficienza già deliberata. E dopo le dichiarazioni polemiche di pd, Idv e Sel chiede alle forze politiche “un doveroso silenzio” fino alla conclusione della ricapitalizzazione. Una richiesta piuttosto inusuale.Unicredit intanto ha tirato un sospiro di sollievo. Il titolo ha segnato per il terzo giorno consecutivo una ripresa di valore, attorno al 13%, anche se non ha ancora recuperato il crollo avvenuto all’avvio della ricapitalizzazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet