Delrio: “Borghi rappresenta solo una parte della città”


REGGIO EMILIA, 24 AGO. 2009 – Non rappresenta tutti i reggiani. E’ ciò che pensa il sindaco Graziano Delrio di Gianni Borghi, neo presidente della Fondazione Manodori nonché presidente degli industriali di Reggio Emilia. Una considerazione resa pubblica sabato sera a FestaReggio nel corso del dibattito “Reggio domani. Una città modello”. Un incontro in cui, insieme al segretario del Pd reggiano Giulio Fantuzzi, Delrio ha parlato di diversi temi, dal patto di stabilità alle opere pubbliche in programma, dall’immigrazione alle ronde.Non poteva mancare il capitolo Manodori. Secondo Delrio, Borghi può diventare rappresentante di tutta la città a due condizioni: diversificare il patrimonio della Fondazione e cambiarne lo statuto. “Ci sono due domande che come sindaco mi sento di fare – ha detto il primo cittadino -, come mai la Fondazione concentra tutto il patrimonio in un unico titolo azionario? Perché non si può riformare lo statuto? Sono domande che continuerò a rivolgere al presidente Borghi”.Occhi puntati, dunque, sulla nuova gestione della Manodori da parte di Delrio, che ha sottolineato come anche i precedenti amministratori si fossero impegnati a riformarne lo statuto. “Un impegno che non sono riusciti a mantenere”, ha concluso il sindaco.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet