Debutto sul suolo modenese per i Mondiali Antirazzisti


CASTELFRANCO EMILIA (MO), 31 MAG. 2011 – I giocatori saranno 5000 e arriveranno da 20 paesi. In programma ci sono partite di calcio e dibattiti che mettono al centro i problemi legati alle discriminazioni di tutti i tipi. Forte del successo delle ultime edizioni, la formula dei Mondiali Antirazzisti resta immutata, ma nel 2011 cambia la location: abbandonata Casalecchio di Reno, che l’ha ospitata negli ultimi 3 anni, la manifestazione nazionale approda dal 6 al 10 luglio nel parco di Borgo Albergati a Castelfranco Emilia. "Bosco Albergati è una sorta di ritorno al passato con una situazione un po’ più intima che assomiglia ad un vero e proprio villaggio dello sport contro le discriminazioni – dicono gli organizzatori – Abbiamo avuto questa idea anche per ritrovare dei ritmi meno frenetici e maggiore intimità tra i partecipanti ai Mondiali". Il ritorno allo spirito originario di questa iniziativa – ormai di respiro internazionale, ma sempre fedele al suo spirito di festa popolare – conicide dunque con il suo debutto in terra modenese.A margine del consueto torneo non competitivo di calcio a 7, che vede la partecipazione di circa 200 squadre, i Mondiali Antirazzisti rifletteranno quest’anno in particolare sulla lotta contro la discriminazione su Rom e Sinti. La Uisp, che come sempre organizzerà la manifestazione, ha scelto però di focalizzarsi anche sui temi delle diversità di genere e della diaspora, per portare avanti il discorso avviato nell’ultimo Social Forum Mondiale di Dakar con l’elaborazione della carta dei migranti. L’evento rimane completamente gratuito in tutte le sue attività, dai tornei di basket, pallavolo, rugby e cricket, ai concerti e proiezioni di film che allieteranno le serate. A patrocinare l’iniziativa sono la Regione Emilia-Romagna, la Provincia di Modena e il Comune di Castelfranco Emilia. L’intero programma e tutte le ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.mondialiantirazzisti.org.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet