De Nigris-Acetifici punta all’export, con Unicredit


Il Gruppo agroalimentare De Nigris-Acetifici di Modena avvia un piano di crescita e di espansione sui mercati esteri e rinnova la partnership con UniCredit. La banca ha erogato una linea di credito finalizzata alla crescita delle aziende del gruppo e accompagnato l’azienda campana nel percorso di ammissione al Progetto Elite di Borsa Italiana. Le nuove risorse, precisa una nota, serviranno a incrementare l’attività produttiva grazie a nuovi investimenti (nuovo impianto di filtrazione e nuovi tini in legno), a potenziare la gamma prodotti (in particolare lo sviluppo della linea salse e condimenti) e a fronteggiare l’incremento delle vendite di aceto balsamico invecchiato, derivanti soprattutto dalle strategie di crescita e sviluppo dei mercati esteri che l’azienda intende implementare nei prossimi tre anni, in particolare verso i mercati emergenti. Il Gruppo De Nigris, con un fatturato di quasi 80 milioni di euro nel 2017 è il primo player italiano con il 22% del mercato domestico e una capacità produttiva di 30 milioni di litri l’anno. Sono impiegati oltre 150 dipendenti distribuiti nei tre siti produttivi di Caivano, in provincia di Napoli, a Carpi, in provincia di Modena e a Reggio Emilia. A seguito della strategia di crescita dell’azienda è previsto un incremento di oltre 30 unità nei prossimi tre anni, di cui 15 presso lo stabilimenti di Caivano, 10 presso la sede degli Acetifici Italiani Modena e 5 a Reggio Emilia.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet