Day, accordo con la startup SmartFactory


Day Gruppo Up – da trent’anni nel mercato dei servizi alle aziende e alle persone come il buono pasto, il buono regalo e piani di welfare – sigla la partnership con l’innovativa startup modenese SmartFactory, nata come spin off del progetto Artplace all’interno dell’acceleratore TIM #Wcap, per iniziativa di Vittorio Cavani e Cristiano Grisogoni, entrambi con un passato di studi umanistici tra archeologia e storia dell’arte.

L’obiettivo della startup è di promuovere la cultura, attraverso applicazioni in grado di integrare le più moderne tecnologie digitali con l’esperienza di visita artistico-museale.

La collaborazione con Day sancisce l’incontro tra welfare e cultura, facendo del welfare stesso un’occasione di approfondimento, conoscenza e arricchimento personale.

Scopo della convenzione è lo sviluppo di specifici accordi con tutte quelle istituzioni artistiche, strutture teatrali e museali identificate come le più idonee su tutto il territorio nazionale. L’obiettivo è di strutturare pacchetti cultura specifici che vadano ad implementare la già ampia offerta welfare di Day.

I lavoratori avranno così a disposizione all’interno del proprio piano di welfare una serie di pacchetti disponibili tra cui scegliere. Tra le prime convenzioni si segnalano le più prestigiose strutture del FAI, la Fondazione Ravennantica, il Consorzio Valli del Cimone, pacchetti ERT (Emilia Romagna Teatro Fondazione) e molti altri ancora.

Questa nuova proposta artistico-culturale va ad affiancarsi alle altre soluzioni di flexible benefit di Day Gruppo Up che includono, ad esempio, le spese d’istruzione per i figli, i versamenti previdenziali e assistenziali, i buoni spesa, lo sport e lo shopping.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet