Davide Duò era seguito dal centro di salute mentale


REGGIO EMILIA, 31 AGO 2009 – Era seguito dal Centro di Salute Mentale di Reggio Emilia da circa due anni l’uomo che stanotte ha sterminato la sua famiglia cercando poi di uccidersi. Ma secondo i sanitari Davide Duò era tranquillo e non aggressivo.Lo rivela, dopo la strage famigliare di Sabbione di Reggio Emilia, la Direzione sanitaria dell’Azienda Usl, che si dice "costernata". "Il paziente – spiega la nota – veniva seguito con regolarità in ambulatorio e non si è mai reso necessario un ricovero in ambito psichiatrico. Il signor Duò aveva un buon rapporto con gli operatori del Servizio, era collaborativo rispetto alle indicazioni terapeutiche e non ha mai mostrato segni di aggressività".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet