Datalogic, utile in crescita a 15,2 milioni


Si è chiuso con un utile netto pari a 15,2 milioni, in crescita del 48,9% rispetto ai 10,2 milioni dell’anno precedente, il primo semestre 2014 per Datalogic, società quotata sul segmento Star di Piazza Affari, attiva nel settore dell’acquisizione automatica dei dati e dell’automazione industriale e produttrice di lettori di codici a barre. Nei primi sei mesi dell’anno, si legge in una nota dell’azienda bolognese, i ricavi sono risultati pari a 224 milioni, in crescita del 2,4% rispetto ai 218,8 milioni del primo semestre 2013, mentre il margine operativo lordo (Ebitda) si è attestato a 34,2 milioni, in progresso del 30,2% rispetto a 26,2 milioni dell’anno precedente. Quanto all’indebitamento finanziario netto consolidato, questo si è attestato a quota 86 milioni rispetto ai 97 milioni registrati al 31 dicembre 2013. Nel corso dei primi sei mesi dell’anno, infine, gli investimenti in ricerca e sviluppo sono cresciuti da 17,4 milioni a 19,8 milioni, con un’incidenza che passa dall’8% all’8,9% sul fatturato.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet