Dall’Europa 482 mln per l’Emilia Romagna


“Si tratta di un passaggio fondamentale per la crescita e lo sviluppo della nostra regione”. Così Luciana Serri, presidente della commissione regionale Politiche economiche, dopo l’approvazione da parte della Commissione europea dei fondi per lo sviluppo destinati alla Regione Emilia-Romagna: 482 milioni di euro per realizzare la strategia ‘Europa 2020’ (nell’ambito di 6 miliardi complessivi assegnati all’Italia per crescita e occupazione). “Sono risorse destinate a comparti come ricerca e innovazione- prosegue Serri-, all’attrattività delle nostre imprese e della nostra realtà socio-economica, alla valorizzazione del nostro patrimonio artistico, con l’obiettivo primario di fare arrivare turisti in Emilia-Romagna, terra d’arte, cultura e buon vivere, e di fondi utilizzabili per le nuove tecnologie, per avere città e territori più intelligenti. Davvero una ottima notizia- chiude la presidente della commissione Politiche economiche- uno strumento formidabile per uscire dalla crisi, creare sviluppo e buona occupazione”. Nel dettaglio, le risorse stanziate prevedono: 145 milioni per la ricerca e l’innovazione, 24 milioni per lo sviluppo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, 120 milioni per la competitività e l’attrattività del sistema regionale, 96 milioni per la promozione della low carbon economy nei territori, 48 milioni per la valorizzazione delle risorse artistiche, culturali ed ambientali ai fini dell’attrazione turistica e circa 29 milioni per l’attuazione dell’agenda urbana per le città intelligenti, sostenibili e attrattive.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet