Dalle banche 700 milioni alla Barilla


C’è chi combatte la crisi investendo. Barilla rinnova un prestito sindacato da 700 milioni di euro con un pool di 13 banche italiane ed estere. Il rifinanziamento, con scadenza a 5 anni, ”rientra nella rinnovata strategia di crescita del gruppo, che prevede un forte impulso sulle attività di crescita internazionale nei principali mercati attuali e in selezionate economie emergenti, oltre che l’implementazione dell’innovazione tecnologica dei nostri processi produttivi” spiega Claudio Colzani, amministratore delegato di Barilla.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet