Dall’Europa intervento immediato da 150-200 milioni


4 GIU. 2012 – Tra i 150 e i 200 milioni di euro. Questa la cifra che verrà stanziata a fondo perduto dall’Unione Europea, per quella che è stata definita una catastrofe nazionale da Johannes Hahn, commissario europeo alla politica regionale che ieri mattina ha sorvolato le zone terremotate. A questi fondi si aggiungeranno altri 100 milioni di euro per lo sviluppo rurale e un appello alle altre regioni a stanziare l’1% dei loro fondi rurali. La conta dei danni è molto difficile, ma per ora si attesterebbe sui cinque miliardi di euro. L’Europa non chiederà la restituzione dei soldi già erogati per progetti in corso che non verranno portati a compimento. Inoltre c’è la proposta di mettere Mirandola all’interno dell’osservatorio europeo nei progetti che riguardano le nanotecnologie e il biomedicale, per favorire nuovi contatti e una ripresa piu veloce.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet