Dall’asta Ferrari 1,8 milioni ai terremotati


MARANELLO (MO), 20 GIU. 2012 – Ha superato il milione e 800.000 euro la somma raccolta in due settimane dall’asta realizzata su www.ferrari.com dopo il sisma che ha colpito l’Emilia: "una cifra importante – sottolinea una nota di Maranello – che ora verrà devoluta a favore delle famiglie delle vittime del terremoto, molte delle quali decedute mentre erano sul posto di lavoro. Ancora una volta la generosità dei clienti e degli appassionati Ferrari di tutto il mondo è stata straordinaria".Grande attesa c’era per la 599XX, che è stata aggiudicata a un cliente statunitense per più di 1,4 milioni di euro. L’esclusiva vettura, un pezzo unico che sarà contraddistinta con una speciale targa commemorativa firmata dal Presidente Ferrari Luca di Montezemolo e dai due piloti della Scuderia, verrà consegnata proprio da Fernando Alonso e Felipe Massa in occasione del prossimo Gran Premio d’Italia a Monza.Il motore della F2008, campione del mondo Costruttori nel 2008, volerà invece in Inghilterra da dove è arrivata l’offerta più alta, 80.000 euro, quasi il doppio della base d’asta. Il musetto della monoposto F60, aggiudicato per 23.000 euro, andrà in Malesia. Ottima la risposta degli appassionati della Ferrari anche per gli altri oggetti dell’asta, con importanti offerte su ogni singolo pezzo, dai caschi di Fernando Alonso e Felipe Massa alla tuta di Giancarlo Fisichella."Sapevo di poter contare sul grande cuore dei ferraristi di tutto il mondo ma, una volta di più, mi hanno sorpreso – ha detto Montezemolo – Voglio ringraziare tutti i clienti, i collezionisti e gli appassionati che hanno partecipato all’asta e hanno dato il loro contributo, facendo sentire attraverso le loro offerte l’affetto e la vicinanza alla gente della nostra terra colpita da questa tragedia". Alla cifra raccolta dalla casa del Cavallino Rampante hanno contributo anche alcune offerte libere giunte a Maranello dai tifosi e appassionati di tutto il mondo, in particolare un cliente russo ha offerto ben 100.000 euro, e il ricavato della vendita degli orologi della Scuderia Ferrari.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet