Dal Telegraph all’Emilia Romagna


Visitare le cantine d’invecchiamento del Culatello, scoprire come si produce il Parmigiano Reggiano, imparare a cucinare un piatto di pasta, gustare l’inebriante aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Tutto questo caratterizzerà il tour enogastronomico che vedrà protagonisti un gruppo di lettori del quotidiano inglese “Telegraph” (oltre un milione e duecentomila lettori giornalieri e 19 milioni di visitatori unici mensili al sito) che hanno aderito al “tour del gusto” in Emilia Romagna proposto dal giornale. Il “Telegraph Gourmet Food Festival”, in programma dal 18 al 21 aprile, è promosso dal giornale in collaborazione con il tour operator inglese “Arblaster&Clarke” specializzato in viaggi enogastronomici in Italia che ha preso parte, nel giugno 2014 a Londra, a un’iniziativa promozionale di Apt Servizi sul turismo enogastronomico dell’esperienza in Emilia Romagna. Il programma dell’evento – guidato dall’esperta enogastronomica del Telegraph, Xanthe Clay – prevede tappe nei centri storici di Parma, Modena e Bologna e un “tuffo” nelle eccellenze enogastronomiche regionali con soste in un’azienda vitivinicola di vino Lambrusco, in un caseificio dove si produce Parmigiano Reggiano, in un’Acetaia di Aceto Balsamico Tradizionale. Il programma prevede anche, presso l’Academia Barilla di Parma, la possibilità di imparare a cucinare un piatto di pasta. Il momento clou del tour sarà lunedì 20 aprile presso l’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense dei fratelli Massimo e Luciano Spigaroli. Gli ospiti inglesi faranno visita alle cantine di stagionatura del culatello, pranzeranno e parteciperanno a due eventi che si svolgono presso l’Antica Corte Pallavicina: “Salumi da Re” (il grande raduno dei protagonisti della salumeria di qualità organizzato da Gambero Rosso e dai fratelli Spigaroli) e “Centomani, di questa terra” la grande festa di cuochi, produttori, gourmet, esperti del settore agroalimentare organizzata dall’associazione Chef to Chef Emiliaromagnacuochi con 52 show cooking dei migliori cuochi dell’Emilia Romagna e la presenza di 40 espositori per degustazioni di eccellenza.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet