Da Unindustria Bolognaun fondo per la ricostruzione


BOLOGNA, 12 LUG. 2012 – Parte oggi una gara di solidarietà che coinvolgerà in modo particolare le imprese. Il Consiglio direttivo di Unindustria Bologna, riunito in forma straordinaria nei giorni scorsi a Crevalcore, ha istituito una raccolta di fondi per contribuire alla ricostruzione delle zone della provincia più colpite dal sisma. "Ricostruiamo!" è il nome dell’iniziativa, alla quale sono già state invitate ad aderire le imprese associate ad Unindustria (ma anche tutto il mondo economico ed i cittadini bolognesi), che potranno effettuare il proprio versamento sul conto IBAN IT 25 P 05387 02418 000000466777 della Banca Popolare dell’Emilia-Romagna – Agenzia18 (Bo).Il Fondo verrà alimentato dalla stessa Unindustria Bologna. Per ogni importo ricevuto, infatti, l’Associazione ‘raddoppiera’ versando una somma identica fino ad un massimo di 100.000 euro. Le somme raccolte resteranno nella provincia di Bologna: saranno destinate ad un’opera permanente, deliberata dagli organi direttivi dell’Associazione stessa, nei Comuni più colpiti del territorio. La raccolta dei fondi avrà un primo momento di consuntivo a dicembre. Sul sito web di Unindustria Bologna verrà dato conto dell’importo aggiornato della raccolta e dei dettagli dell’iniziativa: ricostruiamo.unindustria.bo.it. "Questa iniziativa sarà per noi il modo per tenere sempre alta l’attenzione di tutti sul nostro territorio provinciale, sulle imprese e sulle famiglie colpite", afferma il presidente di Unindustria Bologna, Alberto Vacchi. "Gli imprenditori bolognesi lavoreranno fianco a fianco con i colleghi più coinvolti, come stanno facendo dal giorno del sisma, condividendo fabbriche, risorse, uffici, e continueremo a farlo sino a che ce ne sarà bisogno. Questa raccolta fondi sarà una volta di più la testimonianza di vicinanza concreta".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet