Da Kabul a Reggio, l’Afghanistan di casa nostra


REGGIO EMILIA, 24 GEN. 2009 – Due ragazzini afgani di 14 e 15 anni hanno viaggiato aggrappati sotto il cassone di un autotreno proveniente dalla Grecia che, sbarcato al porto di Ancona, ha proseguito la marcia fino a Castellarano, nel comprensorio ceramico reggiano. E’ stato l’autotrasportatore, un francese, arrivato ieri pomeriggio alla sede stabilimento dove era diretto, a sentire delle urla provenire dal camion; il portiere dell’azienda a quel punto ha chiamato i carabinieri. Quando sono arrivati i militari, da sotto il camion sono sbucati i due ragazzini, visibilmente scossi ed esausti. Sono stati subito portati in caserma, rifocillati e, dopo le procedure di identificazione, affidati ad un centro di accoglienza per minorenni.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet