Custom: +39,9% fatturato, in vista acquisizioni e nuova sede


Il gruppo Custom di Parma ha chiuso l’ultimo anno fiscale con un aumento dei ricavi di circa 30,8 milioni di euro. A trainare sono l’export, il consolidamento dei mercati dei settori verticali e nuovi progetti dal contenuto innovativo. Il fatturato ha registrato un incremento del 39,9%
con un consolidato netto di circa 110 milioni. “Ci confermiamo a livello internazionale – dice il presidente e ceo Carlo Stradi – come punto di riferimento nella progettazione e realizzazione di soluzioni retail per l’automazione e l’innovazione dei servizi al pubblico. L’esperienza internazionale e il know how acquisito nel tempo e sul campo hanno permesso di diventare oggi l’unica realtà in grado di ideare, progettare e produrre tutto internamente, mettendo a disposizione dei diversi mercati un’offerta multi-settore che unisce hardware, software e
service. Il nostro obiettivo è offrire una soluzione completa e affidabile che eviti al nostro cliente di impiegare proprie risorse distraendole dal business principale. Stampa e scansione ma anche sistemi di riconoscimento, tracciatura e pagamento: acquisizioni strategiche che consentano l’integrazione di prodotti per comporre migliori soluzioni”. A gennaio è stata perfezionata l’acquisizione del 52% del capitale di Power2Retail, innovativa azienda che progetta e
produce soluzioni software integrate. A breve si chiuderanno altre due operazioni: l’acquisizione di un partner brasiliano e l’ampliamento dell’offerta attraverso l’acquisizione di una storica azienda italiana. Presto sarà poi dato il via ad una nuova costruzione ecocompatibile che unirà in un unico stabilimento le tre sedi ora dislocate sul territorio, tra Fontevivo, Pontetaro e Interporto.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet