Ctrl-V(iaEmilianet), Ctrl-C(aliceti)


2 APR. 2009 – Scusate se parliamo di noi. Sabato 28 marzo: Reggio è in subbuglio per l’annuncio un po’ a sorpresa che l’ex sindaco Antonella Spaggiari si candida contro il suo stesso centrosinistra di provenienza. Immaginiamo la tempesta telefonica che si scatena: Fantuzzi chiama Delrio, Delrio chiama Masini, i giornalisti chiamano tutti, i politici non sanno cosa rispondere eccetera.Anche noi nel nostro piccolo siamo protagonisti di una fitta rete di telefonate. Andrea da Reggio chiama Gabriele (che è di “turno” e che è a Genova) che chiama Marco che è a Milano, il quale intanto sta parlando con Paolo che è a Reggio eccetera eccetera. Son giorni che in redazione (come nelle altre redazioni reggiane) parliamo dell’Evento imminente. Ci sarà? Non ci sarà? Cosa possiamo dire di diverso dagli altri? La nostra idea è quella di un’atomica lanciata sul mondo politico reggiano, già in affanno. E allora prepariamo una immagine con l’atomica di Mururoa e i ponti Calatrava. Mah… sarà eccessivo? Forse. Facciamo la foto più piccola, non si sa mai.Poi, a botto avvenuto, scriviamo a “quattro mani” (sempre grazie a mail e cellulari) il pezzo sulla discesa in campo di Antonella Spaggiari. Niente di che, però ce lo siamo scritti noi, abbiamo scelto le parole, ne abbiamo scartato alcune… ok Pd e poi anche “zone limitrofe”… ma si dirà zone limitrofe? vabbè noi lo diciamo.“Il problema è che rischia di fare tabula rasa di più di sessant’anni di governo del centrosinistra”. Il problema è che…. no, rischia proprio… taglia “il problema” e così via.Mercoledì primo aprile il colpo di scena. Giuseppe Caliceti scrive sul manifesto un pezzo sulla discesa in campo di Antonella Spaggiari. Lo leggiamo, ci guardiamo negli occhi… non è possibile ! E’ uguale al nostro, le stesse parole.ViaEmilianet (28 marzo): “Dopo settimane di voci e smentite, l’ex sindaco di Reggio Antonella Spaggiari si ricandida alla guida della città. Rischia di fare tabula rasa di più di sessant’anni di governo del centrosinistra”.il manifesto (1 aprile): “Dopo settimane di voci e smentite, l’ex sindaco di Reggio Antonella Spaggiari, espressione del Pci, poi del Pd, poi dei Ds, poi del Pd, ma che quest’anno non aveva rinnovato la tessera, si ricandida alla guida della città appoggiata dal centrodestra, rischiando di fare tabula rasa di più di 60 anni di governo del centrosinistra”.ViaEmilianet (28 marzo): “è una vera e propria lotta fratricida, che rende quindi più fondati i proclami del candidato sindaco del Pdl Fabio Filippi, deciso a far "rialzare Reggio" dopo 64 anni di governo di centrosinistra”.il manifesto (1 aprile): “è una vera e propria lotta fratricida, che rende quindi più fondati i proclami del candidato sindaco del Pdl Fabio Filippi, Forza Italia, deciso a far "rialzare Reggio" dopo 64 anni di governo di centrosinistra”.ViaEmilianet (28 marzo): “Incalzata dai giornalisti sui rapporti con il Popolo della libertà, ha risposto: "Ci rivolgiamo alle culture riformiste”.il manifesto (1 aprile): “Incalzata dai giornalisti sui rapporti con il Pdl, ha risposto: «Ci rivolgiamo alle culture riformiste”.E via così. Quando un grande scrittore ti copia una cosa che fai ? Ti incazzi? No, noi alla fine siamo contenti che il pezzo sia talmente piaciuto a Giuseppe Caliceti che lo abbia fatto suo.Lo riteniamo un piccolo omaggio.D’altra parte così è la vita ai tempi di internet. Ctrl-c, ctrl-v, ctrl-c, ctrl-v, ctrl-c, ctrl-v, ctrl-c, ctrl-v…

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet