Crolla l’occupazione nel terziario


Raggiunge la doppia cifra il calo occupazionale tra le imprese del commercio, turismo e servizi. Dalla ricerca condotta dal Centro Studi di Confesercenti Modena, su di un campione di oltre 1500 PMI modenesi, la forza lavoro nei primi nove mesi del 2014, ha segnato una flessione pari al -10,4% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente. A diminuire sono in prevalenza gli occupati a tempo determinato; mentre aumenta in modo progressivo la tendenza al decremento dei dipendenti assunti a tempo indeterminato. Flettono poi drasticamente le ore di cassa integrazione: -69,9% a causa della sempre maggiore difficoltà delle piccole imprese ad accedere agli ammortizzatori sociali: difficoltà dovuta anche a nuove norme più restrittive, ma soprattutto alla mancanza di prospettive di ripresa a breve e medio termine. A ciò si aggiunge l’incertezza sulle coperture finanziarie della Cassa Integrazione in Deroga che complica non di poco l’accesso agli ammortizzatori sociali. “Si riconferma purtroppo – evidenzia Tamara Bertoni Direttore generale di Confesercenti Modena – un trend già emerso nei trimestri precedenti, quello cioè dell’aggravarsi della crisi nel nostro territorio ed in particolare per le piccole attività che operano esclusivamente sul mercato interno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet