Crisi, 550 milioni da Unicredit per le imprese dell’Emilia-Romagna


BOLOGNA, 18 FEB. 2009 – Una somma pari a 550 milioni di euro a disposizione delle imprese e dei clienti retail per aiutare la regione a uscire dalla crisi. La somma fa parte della massa di liquidità messa a disposizione per il paese nell’ambito dell’iniziativa che il gruppo banciario ha denominato ‘Impresa Italia’. Ad anticipare i numeri è stato il presidente di Unicredit Banca Aristide Canosani, a margine del convegno organizzato a Bologna sull’andamento economico delle regioni italiane. "Noi siamo un gruppo ovviamente influenzato per la nostra dimensione dagli andamenti dell’economia internazionale per la nostra presenza in quei mercati – ha spiegato Canosani – ma questo non ci distoglie dal nostro impegno nei territori, ed anche oggi vogliamo riaffermare il nostro ruolo multilocale".La messa a disposizione della liquidità "che oggi è un patrimonio particolarmente prezioso la stiamo perfezionando", ha proseguito Canosani, il quale ha spiegato che l’obiettivo è quello "di fare in modo che le risorse vadano alle imprese più meritevoli. Non si tratta di una operazione di credito facile – ha tenuto a sottolineare il presidente di Unicredit Banca – ma si tratta di finanziare le imprese capaci di reggere il mercato e in qualche modo meritevoli di essere sostenute per la crescitadell’economia della nostra regione".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet