Crimini di guerra: carabinieri a caccia di nazisti


in collaborazione con Teleromagna30 MAR. 2009 – In sei anni di attività hanno individuato una quarantina di ufficiali e sottoufficiali nazisti che si erano resi responsabili durante la 2° Guerra Mondiale di efferati crimini di guerra. Sono i componenti del pool investigativo contro i crimini di guerra guidati dal colonnello dei Carabinieri Roberto D’Elia. Sono carabinieri perfettamente bilingui (oltre all’italiano parlano perfettamente il tedesco) che lavorano con la convinzione che la giustizia prima o poi arriva per tutti. L’alto ufficiale dell’Arma, insieme ad alcuni carabinieri del suo gruppo, sarà a Forlì venerdì prossimo per incontrare gli studenti delle classi terze, quarte e quinte dell’Istituto Tecnico Industriale “Marconi”. Il Colonnello D’Elia illustrerà le attività del pool portate avanti in questi anni per assicurare alla giustizia i criminali nazisti autori degli eccidi compiuti, in gran parte, nel 1944 prevalentemente lungo la Linea Gotica. La sede del pool investigativo è Bolzano ma il coordinamento è delle Procure Militari di Verona e di Roma. Le inchieste svolte dalle Procure Militari hanno visto la conclusione di 9 processi per i quali sono stati comminati ben 26 ergastoli ai colpevoli mentre 3 processi sono ancora in corso.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet