Crif ora parla anche irlandese


L’azienda bolognese specializzata nella gestione di informazioni creditizie, che vanta un fatturato da 314 milioni e 2mila dipendenti in tutta Italia, è stata selezionata dalla Banca centrale irlandese come partner per realizzare e gestire il sistema locale di informazioni creditizie. Vale a dire il Central Credit Register, il data base che l’istituto bancario di Dublino utilizzerà per registrare in modo obbligatorio tutte le informazioni creditizie. Crif in passato aveva già ottenuto la gestione di sistemi simili negli Emirati arabi e nelle Filippine.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet