Crescono le offerte di lavoro online


Secondo i dati dell’Osservatorio InfoJobs e dell’analisi Nielsen Job Dynamix i primi 10 mesi del 2014, confermano il dinamismo che si andava registrando a fine 2013 e vedono, tra gennaio e ottobre, una crescita del 40% in termini di offerte disponibili rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Operai, produzione e qualità con il 21,3% dell’offerta complessiva e Vendite (16,9%) sono le categorie di lavoro più ricercate. Internet, programmi e servizi informatici (23,1%) Telecomunicazioni (18,6%) e Vendite ingrosso, Commercio e GDO (12,2%) i settori più attivi. Quanto alle regioni più attive, la classifica è guidata dalla Lombardia, al primo posto con il 32% dell’offerta nazionale, seguita da Emilia-Romagna (13%) e Veneto (12,9%). Più lontane Piemonte e Lazio, con il 9,3%, e Toscana, con il 6,4%. Per quanto riguarda le provincie in Emilia Romagna, Bologna si conferma fulcro dell’economia regionale con il 31,3% dell’offerta (4,1% rispetto al totale nazionale) seguita da Modena (17,4% sul totale regionale, 2,3% sull’offerta nazionale) e Reggio Emilia (13% regionale, 1,7% nazionale). Leggermente più distanziate le provincie di Parma (12,1% regionale, 1,6% nazionale), e Forlì-Cesena (7,4% regionale,1% nazionale).
Nel dettaglio, i settori più dinamici, da cui provengono maggiori richieste di personale, si confermano Internet, programmi e servizi informatici con il 23,1% delle offerte dirette pubblicate sul sito InfoJobs, Telecomunicazioni con il 18,6% e Vendite ingrosso, Commercio e GDO con il 12,2%. Da rimarcare le performance di Eventi e PR, che fa registrare il 9,8% dell’offerta totale, Marketing e Pubblicità (6,8%) e Insegnamento e Formazione (5,6%). Più distaccati i settori Servizi Finanziari (3,1%), Consulenza Aziendale (3%), Hotel e ristorazione (2,3 %) e, a chiudere la top 10, Editoria con l’1,8%.
Per quanto riguarda le categorie professionali più ricercate, Operai addetti alla produzione e al controllo qualità mantiene la testa della classifica con il 21,3% delle offerte, nonostante il calo rispetto al 23,8% del 2013. A seguire, Vendite con il 16,9%, in crescita del 2,4% rispetto allo stesso periodo del 2013, e Amministrazione e contabilità che perde un punto percentuale e si attesta all’8,9 % sul totale dell’offerta. Informatica e Telecomunicazioni e Commercio al dettaglio chiudono la top 5 con percentuali molto vicine tra loro (rispettivamente 8,5% e 8,3%).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet