Cresce il minor fitto,Bologna da record


BOLOGNA, 3 MAG. 2013 – La crisi si ripercuote sul settore immobiliare e soprattutto sulle locazioni: si sta sempre più affermando la scelta del proprietario di ridurre il canone di affitto al conduttore tramite lo strumento del minor fitto, perché le famiglie fanno sempre più fatica a pagare gli affitti. Bologna registra l’aumento più consistente del minor fitto a livello nazionale: un +34,5% seguito dal 33 di Padova e dal 28,5 di Catania. Ma come emerge da una analisi di Confabitare – associazione proprietari immobiliari – nel primo quadrimestre del 2013 i dati confermano l’affermarsi del minor fitto in tutt’Italia con ampie percentuali. Per Confabitare il ribasso del canone percepito si attesta intorno a un 10-15%. "In questo momento di crisi – afferma il presidente nazionale di Confabitare Alberto Zanni – i proprietari si dimostrano particolarmente sensibili alle difficoltà dei loro inquilini trovando tutte le soluzioni possibili anche per evitare la dolorosa conclusione dello sfratto per morosità".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet