Credem punta sull’Emilia Romagna


Credem punta sulla ‘sua’ Emilia-Romagna. Entro fine 2018 gli obiettivi sono: 10mila nuovi clienti, oltre 225 milioni di finanziamenti alle imprese, 600 milioni di nuova raccolta. “Vogliamo continuare nel processo di crescita in un’area strategica, quella in cui abbiamo la maggiore concentrazione di filiali e in cui siamo nati”, spiega al Resto del Carlino il direttore commerciale Francesco Reggiani. “E’ un’area costituita da imprese solide, che stanno rispondendo bene alla crisi. Anche per questo abbiamo fissato dei traguardi importanti per quel che riguarda raccolta, impieghi e numero di clienti, in modo da conservare una posizione di leadership”. Per quanto riguarda l’andamento della domanda di credito, “siamo in una dinamica di aumento – dice Reggiani – Fino allo scorso gennaio c’è stato un incremento degli impieghi anche per i benefici della Banca centrale europea. Questo ha spinto l’offerta di credito, ma noi stiamo continuando a investire e lo faremo in tutti i comparti, in particolare nel manifatturiero e nelle aziende che hanno rapporti con l’estero”. Per le famiglie, “puntiamo molto sul credito al consumo, comparto nel quale registriamo una crescita, e sui mutui casa. Stiamo notando una ripartenza, c’è più fiducia da parte dei risparmiatori”. Credem ha un piano di assunzioni che prevede 250 inserimenti, molti dei quali in Emilia-Romagna: “inseriremo giovani e professionisti – anticipa Reggiani – E c’è anche un importante piano di reclutamento per i consulenti finanziari”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet