Crac Unieco, 1,2 milioni per acquistare la Cofar


Una cifra pari a 680mila euro, equivalente all’acquisto del 100% delle quote di Cofar srl di Castelnovo Monti (Reggio Emilia), più altri 520mila euro per l’acquisto di una trentina di mezzi, fra macchinari e veicoli. È l’importo complessivo, pari a 1,2 milioni di euro, avanzato da un unico offerente per l’acquisto di uno dei lotti messi in vendita nell’ambito della procedura di liquidazione coatta di Unieco, disposta dal ministero nell’aprile del 2017. E’ una nuova boccata di ossigeno, che va aggiungersi a una liquidità di almeno altri 7,6 milioni di euro già incassati dal
commissario liquidatore, Corrado Baldini, nei primi sette mesi della procedura, attraverso il recupero crediti, il trasferimento di partecipazioni in società consortili e incasso di fatture. Un lotto per il quale si darà il via alla procedura di vendita competitiva il 30 maggio nello studio del notaio delegato, Gino Baja Guarienti. Cofar srl è una delle società della galassia Unieco, costituita nel febbraio 1974, che si occupa prevalentemente di ingegneria naturalistica, creazione aree verdi, gabbionate e terre armate, forestazione e manutenzione, idrosemina rifugi montani sentieristica e tabellazione.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet