Cpl Concordia, un buon 2011 rende più dolce il post-sisma


CONCORDIA SULLA SECCHIA (MO), 25 GIU. 2012 – Si è chiuso con un valore della produzione pari a 388 milioni di euro, in aumento rispetto ai 383 milioni del 2010, l’esercizio 2011 di Cpl Concordia. Il gruppo cooperativo multiutility modenese ha inoltre registrato un margine operativo lordo pari a 44,7 milioni, in progresso rispetto ai 34,2 milioni delll’anno precedente. Il risultato operativo – si legge in una nota – è ammontato a 23,8 milioni (erano stati 16,4 milioni nel 2010); il patrimonio netto ha toccato quota 129 milioni (120 milioni nel 2010) mentre i lavoratori impiegati sono stati 1.272 lavoratori, 28 in più rispetto all’anno precedente. "La presentazione dei dati di bilancio 2011 – osserva in una nota il presidente di Cpl Concordia, Roberto Casari – avviene a poco più di un mese dal terremoto che ha colpito l’Emilia provocando ingenti danni anche alle nostre sedi. Nonostante ciò, lo sforzo logistico e organizzativo approntato in questi giorni, anche grazie al fondamentale contributo delle dieci sedi di Cpl dislocate in tutta Italia, ha consentito di riprendere immediatamente le attività, che nelle sedi modenesi sono state garantite da personale organizzato in container cablati e tensostrutture attrezzate". Quanto al 2012 la cooperativa, prosegue la nota, "conferma la propria politica di sviluppo e di creazione di valore sostenibile nel lungo termine. Tale obiettivo sarà realizzato rafforzando la posizione sul mercato nazionale e cercando di acquisire nuove quote di mercato sui mercati esteri, in particolare del nord Africa e dell’Asia, mantenendo una solida struttura finanziaria, perseguendo l’efficienza operativa e nell’impiego di capitale e utilizzando la leva della ricerca e dell’innovazione". Le attività prevalenti del Gruppo, chiosa la nota, "rimarranno la gestione di impianti energetici, la produzione di energia da fonti rinnovabili, con particolare attenzione al fotovoltaico a tetto e agli impianti biogas, l’istallazione e la sostituzione di contatori e correttori volumetrici".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet