Costi: “Stabilimento Marchesini è grande esempio”


Il nuovo stabilimento del Gruppo Marchesini, che viene inaugurato nel pomeriggio a Pianoro, nel Bolognese, rappresenta un “grande esempio”, un esempio che “dovrebbe spronare ancor di più nelle scelte da prendere come governo nazionale in questo momento di generale difficoltà per il Paese”. A dirlo, in una nota, è il presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna, Palma Costi.

La nuova struttura, alla cui inaugurazione prende parte anche Costi, è disposta su 5.400 metri quadrati e sarà dedicata all’assemblaggio delle linee complete di confezionamento prodotte dall’azienda di packaging felsinea, di cui è amministratore delegato Maurizio Marchesini, attuale presidente di Confindustria Emilia-Romagna.

“A Marchesini, ai suoi collaboratori e a tutti i lavoratori dell’azienda vanno le mie congratulazioni e quelle di tutta l’Assemblea – afferma Costi nella nota -: questo è un grande gruppo industriale, un gruppo che fa della valorizzazione delle proprie professionalità interne, della crescita dei giovani in impresa e del rapporto col territorio, cui tanto dà e da cui tanto riceve, i propri punti di forza. Un gruppo – aggiunge – che ben rappresenta l’ingegno e l’operosità della gente della nostra regione, un esempio che dovrebbe spronare ancor di più nelle scelte da prendere come governo nazionale in questo momento di generale difficoltà per il Paese”.

Secondo Costi, ancora, “il lavoro è al primo posto e, come istituzioni, sentiamo ogni giorno la responsabilità di fornire risposte utili per uscire dalla crisi, di creare le condizioni per fare impresa e creare occupazione, soprattutto per dare opportunità e un futuro ai giovani”.

A giudizio del presidente dell’Assemblea legislativa regionale, “in Emilia-Romagna molti comparti reggono, conquistano nuove fette di mercato, spingono sull’internazionalizzazione e questo deve essere di stimolo per tutti, come dimostrano i successi di imprenditori come Marchesini, che continuano a credere e a investire sul territorio e a creare occupazione. E noi, come Assemblea legislativa – conclude Costi – vogliamo continuare ad ascoltare e prestare attenzione alle esigenze che il mondo della produzione e del lavoro ci sottopongono”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet