Corticella, rimandato lo sciopero contro la chiusura


BOLOGNA, 12 OTT. 2011 – Rinviato a domani lo sciopero previsto oggi nell’ambito della mobilitazione dei lavoratori dell’intero sito Newlat di Bologna – ossia degli ex Molini e Pastifici Corticella – contro la chiusura dello stabilimento felsineo. Lo annuncia una nota della Flai-Cgil, spiegando il rinvio con il fatto che la Direzione Newlat "ha disdetto all’ultimo momento il previsto incontro presso Unindustria con le organizzazioni sindacali nazionali e tutto il Coordinamento sindacale dei diversi siti del gruppo". Lo sciopero viene dunque spostato a domani con presidio davanti allo stabilimento e volantinaggi in città. Flai-Cgil giudica "inaccettabile l’atteggiamento aziendale di totale chiusura al dialogo" teso a escludere una prospettiva per i lavoratori e, in particolare per i i 47 dipendenti del pastificio che "hanno sulla testa una lettera di trasferimento in tutti gli altri stabilimenti d’Italia". A giudizio del sindacato, "è vergognoso che Newlat non dia garanzie vere e riscontrabili sulle intenzioni di un nuovo investimento come previsto nel 2007".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet