Coprob, bene la campagna saccarifera


Coprob, il principale produttore di zucchero 100% italiano garantito da una filiera certificata (l’unica cooperativa), avvia la campagna bieticolo-saccarifera che parte il 25 luglio nello stabilimento di Minerbio (BO) e il 1° agosto a Pontelongo (PD). Complessivamente, i due zuccherifici saranno chiamati a lavorare oltre 2 milioni di tonnellate di barbabietole provenienti da 33.000 ettari coltivati da più di 4.350 aziende emiliano romagnole e venete (di cui 3.230 rappresentate da soci della Cooperativa).

“I soci bieticoltori hanno risposto molto bene” – afferma Claudio Gallerani, Presidente di COPROB – “confermando ancora una volta la propria fiducia nella Cooperativa; siamo convinti che la produttività agricola attesa garantirà nuovamente la piena soddisfazione dei nostri agricoltori”. Le buone premesse climatiche consentono, infatti, di stimare una produzione di zucchero record in un anno che si delinea decisivo per le prospettive della filiera nazionale e per la permanenza in Italia di una coltura fondamentale per la rotazione agraria come la bietola. COPROB, conoscendo il valore agronomico oltre che economico della coltura, ha avviato proprio in prossimità della campagna la proposta di una nuova programmazione triennale di coltivazione di bietole.

“Intendiamo difendere quello che abbiamo costruito in questi anni per salvaguardare la bietola nelle nostre aziende” – dichiara Gallerani che continua – “Programmare adesso per il prossimo triennio la coltivazione dei nostri 33/35.000 ettari di bietole significa dare certezza di stabilità ai nostri zuccherifici, ai collaboratori e all’indotto nonché ai clienti che utilizzano il nostro zucchero, i quali devono vedere in noi la continuità per la fornitura di zucchero “100% italiano” prodotto vicino alle aree di consumo”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet