Coopservice, si dimettono i dirigenti “spodestati”


REGGIO EMILIA, 6 MAR. 2010 – Dimissioni dal Consiglio di amministrazione di Coopservice e anche da quello di tutte le aziende da questa controllate, Servizi Italia (quotata in borsa) compresa. A rassegnarle sono stati Augusto Torreggiani e Rossana Rinaldi, ovvero il presidente e la vice presidente di Coopservice ‘spodestati’ il 17 febbraio scorso dal Cda (17 i membri "ribelli" su 21). Una mossa che equivale a un passo indietro rispetto al ricorso presentato dai due in Tribunale nel quale veniva sottolineata l’anomalia dell’atto che li aveva destituiti dalle loro cariche. Le dimissioni di Torreggiani e Rinaldi sono state comunicate attraverso una nota diffusa dalla società."Contestualmente alle dimissioni – precisa il comunicato -, Torreggiani e Rinaldi hanno rinunciato al ricorso presentato avanti il Tribunale di Reggio Emilia nelle scorse settimane in merito all’efficacia delle delibere adottate dal Consiglio di amministrazione". I due dirigenti lasciano poi "tutte le cariche ricoperte nelle società controllate da Coopservice". Torreggiani si dimette dunque anche dai ruoli dirigenziali interni a Coopservice e lascia gli incarichi di presidente e amministratore della controllata Servizi Italia: la spa quotata in Borsa ha fatto sapere che "il cda, convocato per il 9 marzo, provvederà a cooptare un nuovo amministratore". "Rossana Rinaldi – prosegue invece la nota della cooperativa – si dimette da tutte le cariche ricoperte nelle società controllate; rimane inalterato il rapporto di lavoro con Coopservice".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet