Coopservice, risultati positivi


Si è tenuta questa mattina a Bologna, presso l’Hotel Marconi di Bentivoglio, l’assemblea territoriale dei soci di Coopservice che ha approvato il bilancio consuntivo 2013 e la distribuzione del ristorno e consegnato riconoscimenti ai soci con anzianità di 10 e 20 anni. A fine aprile 2014 gli occupati della filiale di Bologna erano 625, di cui 406 soci. Fra i principali clienti che si avvalgono dei servizi di Coopservice: Gruppo G.D., Regione Emilia Romagna, Università di Bologna, Azienda Ospedaliera Sant’Orsola, Azienda ASL, Stazione Ferroviaria Bologna Centrale, Gruppo Unipol, Ducati Energia, Biblioteca ex Sala Borsa, Ikea, Coop Adriatica, Shopville Gran Reno. Del resto a  Bologna Coopservice, cooperativa reggiana, tra i principali player italiani nella progettazione, erogazione e gestione di servizi integrati alle imprese e alle comunità, è presente con il proprio Istituto di vigilanza, che si trova a Casalmaggiore. Nel corso degli anni l’attività della cooperativa si è gradualmente estesa alle pulizie civili e industriali, alla logistica, all’ecologia, al facility management. Il bilancio 2013, che sarà sottoposto all’assemblea generale dei soci il prossimo 29 giugno, si è chiuso con risultati economici e sociali positivi: ricavi pressoché in linea con l’anno precedente nonostante i pesanti tagli della spending review, utile netto in crescita, sostanziale tenuta dell’occupazione certificata a fine anno da 11.400 addetti. «Si tratta di performance – ha sottolineato il presidente di Coopservice Roberto Olivi –  per nulla scontate e ancora più significative se lette alla luce della crisi economica che anche nel 2013 ha travagliato il nostro Paese, spostando di nuovo avanti l’uscita dalla recessione, nonostante alcuni timidi segnali di ripresa che si sono manifestati nei primi mesi di quest’anno».

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet