Cooperative industrialiin assemblea


©Trc-TelemodenaMODENA, 19 LUG. 2012 – In uno scenario di aggravamento della crisi economica solo le cooperative industriali più grandi, innovative e internazionalizzate hanno battuto i mercati. E’ uno dei dati emerso all’assemblea nazionale delle cooperative industriali, ospitata oggi alla cmb di Carpi. Nel 2011, secondo un’indagine dell’associazione aderente a Legacoop, i fatturati sono cresciuti del 10%, grazie soprattutto alle attività sull’estero, mentre per quest’anno si prevede una sostanziale tenuta. Le difficoltà maggiori si registrano nelle cooperative di medie dimensioni, alle prese con un calo della redditività, a causa dei costi in aumento e ad una stagnazione dell’attività in Italia. Se lo scorso anno le coop industriali avevano aumentato gli addetti dell’1,4%, per quest’anno invece si stima un calo dell’1,3%, con circa 3.500 occupati coinvolti negli ammortizzatori sociali. In sofferenza la filiera delle costruzioni, in particolare il settore dei serramenti in legno. Alla crisi si accumula, per le nostre zone, il terremoto, con situazioni anche assurde.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet