Cooperative in rosa: il 52% degli occupati è donna


BOLOGNA, 8 MAR. 2012 – "Avere il 52% di donne occupate su 1.200.000 persone occupate delle nostre 43.000 imprese cooperative è un segno di grande modernità sociale ed economica della cooperazione. Migliorare l’accesso e la condizione della donna sul lavoro è misura di civiltà. Incentivarne l’occupazione è condizione di crescita del PIL del Paese. Secondo dati Bankitalia con occupazione femminile al 60% avremmo +7% di PIL". È quanto si legge in una nota diffusa dall’Alleanza delle Cooperative Italiane a commento di alcune dichiarazioni del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Elsa Fornero.
"Occorre proseguire su questa strada – prosegue la nota – perché è un imperativo del Paese migliorare l’accesso delle donne al mondo del lavoro e le loro condizioni sul lavoro stesso. Offrire servizi sempre più adeguati che possano rispondere ai bisogni nuovi e complessi: welfare, asili nido, assistenza nelle sue più ampie articolazioni. E anche per questo la cooperazione si propone come protagonista".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet