Cooperative, fusione al via tra Cir e Coopservice


REGGIO EMILIA, 16 APR. 2009 – I cda di Coopservice e Cir food hanno "valutato positivamente" l’ipotesi di avviare un progetto di fusione fra le rispettive società, conferendo ai presidenti – Augusto Torreggiani e Ivan Lusetti – il mandato di dar corso all’iter che culminerà l’1 gennaio 2010 nella costituzione di una nuova cooperativa. L’approvazione del progetto da parte dei cda è prevista entro il 30 giugno; nel corso dell’autunno, poi, verrà sottoposto al vaglio delle assemblee dei soci ai quali spetta la parola definitiva.La nuova cooperativa – che nascerà dall’unificazione di Coopservice (impresa leader nei servizi di pulizie, sicurezza e facility management) e Cir Food (Cooperative italiana di ristorazione) – potrà contare su oltre ventimila addetti, un fatturato consolidato superiore agli 820 milioni e un patrimonio netto di 125 milioni. La fusione produrrà importanti sinergie sul piano commerciale, "consentendo alla cooperativa – rileva una nota – di corrispondere sempre meglio alle esigenze di un mercato pubblico e privato che sollecita la fornitura di servizi integrati. Mercato nel quale già ora le due cooperative reggiane, imprese solide e profondamente radicate sui territori dove operano, giocano un ruolo di primaria importanza nei rispettivi settori d’attività, che spaziano dalla ristorazione collettiva ai buoni pasto, dalla ristorazione commerciale alle pulizie in ambito sanitario, civile e industriale, dalla sicurezza alla logistica al facility management. Una ricca offerta di servizi che, in virtù della fusione, godranno di importanti sinergie sul piano commerciale, consentendo alla cooperativa di corrispondere sempre meglio alle esigenze di un mercato pubblico e privato che sollecita la fornitura di servizi integrati, secondo la formula del global service.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet