Coop taglia il prezzo della crisi


APR. 2009 – Spesa meno cara per chi paga di più gli effetti della crisi. E’ l’idea venuta in mente a due importanti gruppi cooperativi della grande distribuzione italiana, Coop Consumatori Nordest e Coop Adriatica. Uno sconto del 10% su tutti gli acquisti della settimana, con un tetto fissato a 60 euro. “E’ un contributo di misura piccola rispetto ai bisogni delle persone”, spiega il presidente di Coop Adriatica Gilberto Coffari. “Nello stesso tempo è un segnale concreto, limitato nel tempo per motivi di contabilità economica, nei confronti delle persone più colpite dalla crisi”.Si parte martedì 14 aprile e si andrà avanti fino al 5 luglio. I buoni settimanali si possono ottenere solo se si è soci. Basta mostrare la lettera di licenziamento o quella che attesta la cassa integrazione, oppure, ancora, il contratto di solidarietà. La riduzione sullo scontrino è valida su tutti i prodotti, compresi gli articoli già in promozione, con le sole eccezioni di farmaci, giornali e carte telefoniche, che per legge non possono essere scontati. Non si ha invece diritto ai buoni se la rottura del rapporto di lavoro è dovuta a licenziamento per giusta causa o a giustificato motivo soggettivo o per dimissioni. L’attestazione andrà esibita ogni mese, proprio nella speranza che le persone restino il meno possibile in condizione di difficoltà. Per evitare disagi, i buoni si presenteranno in forma sobria e anonima, e riporteranno la semplice dicitura: “Valido per uno sconto del 10%”.“Questa iniziativa è in totale sintonia con la nostra missione mutualistica”, precisa il presidente di Coop Consumatori Nordest Marco Pedroni. “Non abbiamo la pretesa di sostituirci alle istituzioni: ci auguriamo anzi che anche altre realtà imprenditoriali e sociali diano il proprio contributo per fronteggiare l’emergenza occupazione”.In Emilia-Romagna sono 117 i punti vendita Coop Adriatica o Coop Nordest. Difficile una stima dei potenziali beneficiari che aderiranno all’iniziativa. Lo sconto per “chi sta pagando di più” si affianca alle altre iniziative messe in campo da Coop Consumatori e da Coop Adriatica a sostegno dei potere d’acquisto dei soci e dei consumatori, e ai progetti di solidarietà delle Cooperative contro l’esclusione sociale e le nuove povertà.  

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet