Coop Nordest: ingiustificate le critiche per l’apertura dell’8 marzo


9 MAR. 2009 – Coop Nordest non ci sta a prendersi le critiche di insensibilità da parte della Cgil reggiana sull’apertura domenicale dell’8 marzo e risponde punto per punto al sindacato, chiarendo di essersi attenuta regolarmente ai regolamenti comunali e al dialogo con le stesse organizzazioni sindacali.“Come Coop Consumatori Nordest – afferma il comunicato – intendiamo replicare alla Cgil di Reggio Emilia e alla Filcams-Cgil, il suo sindacato del commercio, sull’apertura del centro commerciale Ariosto domenica 8 marzo. L’accusa di insensibilità rispetto alla Festa della Donna è, per quanto ci riguarda, del tutto ingiustificata”.“Le aperture festive sono regolate dal Comune e decise dalla società di gestione del centro commerciale. Domenica 8 marzo il centro commerciale Ariosto ha deciso di tenere aperto come hanno fatto, peraltro, molti negozi del centro storico”.“Coop Nordest ha sempre concordato con le organizzazioni sindacali tutte le ricorrenze in cui non aprire i supermercati e gli ipermercati Coop nel corso dell’anno. Ad esempio si è stabilita, nel Contratto Integrativo Aziendale, la chiusura dei Punti Vendita in occasione del 25 aprile e del 1° maggio, mentre per l’8 marzo non è mai stata presa questo tipo di decisone; né prima d’ora ci è pervenuta richiesta in tal senso”.“L’8 marzo, del resto, non è mai stato un giorno di chiusura dei negozi, tanto è vero che quando cade nei giorni feriali si è sempre cercato di sottolineare l’evento su tutta la rete di vendita con iniziative mirate. Il calendario delle aperture domenicali dei nostri negozi è stato comunicato a gennaio alle organizzazioni sindacali che avrebbero potuto avanzare la richiesta di non aprire in occasione della festa della donna. Non abbiamo tuttavia avuto richieste per effettuare la chiusura e se ci fosse stata evidenziata una tale domanda l’avremmo certamente valutata con attenzione”. “In altre realtà provinciali della stessa regione Emilia Romagna domenica 8 marzo è stata inclusa dai Comuni tra le date “obbligate” di apertura. Come Coop Nordest, da sempre in occasione dell’8 marzo, abbiamo distribuito la mimosa alle nostre socie e clienti e abbiamo promosso o sostenuto iniziative culturali sui temi dei diritti delle donne. Quest’anno, in particolare, abbiamo rinunciato alla distribuzione della mimosa e deciso di contribuire a finanziare due progetti a favore delle donne, dandone informazione mediante un manifesto affisso in tutti i punti vendita Coop. I due progetti che costituiscono un gesto concreto dalle donne verso altre donne sono: in Burkina Faso a sostegno del Centro per la salute delle donne e la prevenzione delle mutilazioni genitali femminili di Ouagadougou; in Nepal per la creazione di un centro per l’imprenditoria femminile a Kathmandu”.“Entrambi i progetti – conclude il comunicato – sono gestiti da AIDOS – Associazione Italiana Donne per lo Sviluppo. L’impegno di Coop a favore delle qualità del lavoro e dei diritti delle donne che lavorano in cooperative è forte; così come l’impegno a sostenere le azioni di dignità e di libertà che le riguardano come cittadine, come lavoratrici, come consumatrici”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet