Coop Costruzioni, 3,7 milioni di utile ante imposte


BOLOGNA, 13 GIU. 2011 – Mentre il suo presidente Adriano Turrini diventa il nuovo numero uno di Coop Adriatica, Coop Costruzioni chiude con un utile ante imposte pari a 3,7 milioni l’esercizio 2010. Secondo il progetto di bilancio, che verrà portato all’approvazione dell’assemblea sabato 25 giugno, il valore della produzione passa dai 194 milioni del 2009 a 197 milioni. Il portafoglio lavori – si legge in una nota – sfiora i 500 milioni mentre sul fronte dell’occupazione "la Cassa integrazione guadagni, che aveva riguardato alcune decine di unità, è stata interrotta: a tutt’oggi, pur non potendo fare previsioni a medio lungo periodo, non viene utilizzata dalla cooperativa". Ad oggi sono 440 i lavoratori impiegati in Cooperativa e circa 600 nel gruppo comprensivo delle società controllate e collegate direttamente. Guardando all’anno in corso, nei primi mesi del 2011 l’azienda, insieme ad altri partner, ha acquisito società e rami d’azienda di società sottoposte a procedure concorsuali. In particolare, sottolinea la nota del gruppo, la società "Pro.Cim. attiva nella costruzione, ristrutturazione, manutenzione e gestione di cimiteri e di forni crematori. La società, attiva in campo nazionale, anche attraverso il conferimento delle attività già in essere nella cooperativa, diviene leader nazionale nel settore". "La cooperativa – si legge ancora – ha inoltre acquisito altri rami d’azienda composti da commesse, attrezzature e personale dedicato, incrementando il proprio portafoglio di circa 70 milioni di euro". Il cda di Coop Costruzioni, infine, "ha preso atto della nomina di Adriano Turrini a presidente di Coop Adriatica, avvenuta sabato, e all’unanimità ha chiesto a Turrini di permanere alla presidenza di Coop Costruzioni, con l’obiettivo primario di accompagnare, in breve tempo, una fase di riassetto della struttura organizzativa aziendale, anche conseguente alla sua progressiva uscita. Tutti i poteri legati alla gestione operativa di Coop Costruzioni – conclude la nota – verranno esercitati in forma disgiunta dal Presidente e dal Vice Presidente, Marco Orlandini".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet