Coop Arbizzi, bene il primo “nuovo” bilancio


Prima assemblea di bilancio per la cooperativa Arbizzi di Reggio Emilia, nata nel luglio dello scorso anno a seguito della decisione della proprietà di trasferire, in assenza di un ricambio generazionale diretto, l’azienda ai propri dipendenti. E i risultati dei primi sei mesi di attività sono stati subito positivi: il fatturato è stato di cinque milioni di euro, con un utile di 237.000 euro. I soci lavoratori sono 16, con due dipendenti. Il patrimonio netto ammonta a 537.000 euro. La Arbizzi, che opera nel campo della commercializzazione di prodotti e materiali per l’imballaggio industriale, è partecipata da Cfi (la compagnia finanziaria del movimento cooperativo) in qualità di socio finanziatore con 100.000 euro e finanziata da Coopfond (il fondo di promozione di Legacoop) con 290.000 euro. L’azienda, già sana e con un bel portafoglio clienti con Emilio Arbizzi alla guida, assumendo la forma cooperativa, ha così mantenuto la sua posizione sul mercato, ponendosi anche obiettivi di ulteriore sviluppo. Il presidente e il vicepresidente della cooperativa, Simone Vallieri e Walter Bonacini, hanno infatti esposto ai soci i dati di bilancio e nuovi obiettivi strategici: selezione qualitativa della clientela, aumento della copertura territoriale, ricerca continua di nuovi prodotti, innovazione, formazione e aggiornamento dei soci lavoratori, sviluppo della comunicazione e dell”immagine aziendale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet