Coop Alleanza 3.0 e Unipol


Con la scissione di Finsoe, il veicolo di controllo del gruppo Unipol, in attesa ancora dell’autorizzazione dell’Ivass, Coop Alleanza 3.0 diventerà “l’azionista qualificato perché avremo il 22%. Ma non tutta la nostra quota farà parte del patto di sindacato, che si andrà a costituire con gli stessi soci di Finsoe e che sarà intorno al 33%-34%”. Lo ha detto Adriano Turrini, presidente di Coop Alleanza 3.0, la cooperativa nata dalla fusione di Coop Adriatica, Coop Consumatori Nordest e Coop Estense. Dopo aver ricevuto l’autorizzazione della Consob alla scissione di Finsoe che porterà le Coop azioniste direttamente nel capitale di Unipol, “siamo in attesa dell’autorizzazione dell’Ivass, che deve dire se tutti i soci possono detenere in forma diretta quelle quote di azioni e a quel punto, spero domani mattina, si scinde materialmente la società”, aggiunge Turrini.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet