Contributi alle imprese che assumono da famiglie senza redditi


E’ stato pubblicato l’avviso con il quale il Comune di Fiorano mette a disposizione contributi economici a fondo perduto, a favore dei titolari di imprese che attivino contratti di lavoro subordinato a tempo determinato o indeterminato con cittadini residenti nel Comune di Fiorano, disoccupati o in cerca di prima occupazione, che appartengano a nuclei famigliari sostenuti dai servizi sociali comunali.Ne beneficeranno imprese che accetteranno di assumere soggetti il cui reddito a fini ISEE (relativo all’anno 2012) è inferiore o pari a euro 4mila; percettori di redditi da pensione o assimilati per un valore complessivo annuo lordo (anno 2012) massimo di 6mila euro.

“Al momento – aveva spiegato il sindaco Claudio Pistoni – abbiamo un centinaio di famiglie in cui non c’è neanche un componente che abbia un lavoro. Il Comune le sostiene con vari tipi di contributi affrontando mensilmente costi importanti. Alle imprese che saranno disposte ad assumere un componente di una famiglia senza redditi da lavoro, giriamo l’equivalente di questi contributi, per 500 euro mensili. Per le aziende può significare un abbattimento consistente del costo del lavoro collegato a queste persone”.
“Riteniamo che anche questa, come altre iniziative prese dall’amministrazione di Fiorano negli ultimi anni – commenta l’assessore ai servizi sociali Maria Paola Bonilauri – si collochi in una visione complessiva del nuovo ruolo che gli enti locali devono ricoprire nell’ambito dell’economia e del lavoro: bisogna passare dall’ottica del semplice sostegno sociale a forme propositive di incentivazione che contribuiscano a creare sviluppi positivi”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet