Conto alla rovescia per “Fotografia Europea”


REGGIO EMILIA, 3 APR. 2009 – E’ iniziato il conto alla rovescia. Manca meno di un mese alla nuova edizione di Fotografia Europea che si annuncia ancora più ricca, coivolgente e intrigante dello scorso anno. E se il 2008 ha decretato l’affermazione della rassegna come una delle più importanti manifestazioni culturali a livello europeo, questa nuova edizione vuole caratterizzarsi ancor più come espressione di una città che propone e realizza cultura. “Fotografia Europea – dichiara l’assessore alla cultura – Giovanni Catellani esprime la voglia di protagonismo di Reggio e si conferma volano per i tanti artisti, associazioni, realtà di vario tipo, pubbliche e private che aprono le loro porte alla creatività e avanzano proposte. Tutta la città contribuisce e partecipa attivamente alla rassegna e crea una rete di conoscenze e relazioni”.I numeri di Fotografia europea 2009 – 203 sedi di mostre, 170 fotografi coinvolti, 20 mostre istituzionali, 107 mostre nel circuito off cittadino, 53 eventi, 36 mostre delle associazioni e dei circoli fotografici, 21 mostre collegate, 11 mostre nelle gallerie e 6 nei comuni della provincia. Promossa dal Comune di Reggio Emilia, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – PARC Direzione generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanee, la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Reggio Emilia, la Camera di Commercio di Reggio Emilia, la Fondazione Cassa di Risparmio Pietro Manodori, con il supporto di numerosi sostenitori, come main sponsor di Associazione Industriali di Reggio Emilia, CCPL, CoopSette, Unieco, Conad e Assicurazioni Generali, la quarta edizione di Fotografia Europea, è in programma in città dal 30 aprile al 3 maggio, mentre le mostre sarano aperte fino al 7 giugno.Tema chiave della quarta edizione l’“eternità” – la capacità dello scatto fotografico di catturare il cuore del tempo. Un’eternità inseguita, raccontata e sognata attraverso un percorso sviluppato con il contributo di grandi fotografi e critici del settore e l’intervento – nelle giornate inaugurali, da giovedì 30 aprile a domenica 3 maggio – di autorevoli ospiti provenienti dal mondo delle arti, delle scienze e della cultura e dello spettacolo. Il nucleo centrale della rassegna è curato, anche quest’anno, dal critico d’arte Elio Grazioli, affiancato da numerosi curatori esponenti del panorama intellettuale italiano ed europeo. Si parte giovedì 30 aprile – L’apertura delle mostre è accompagnata – da giovedì 30 aprile a domenica 3 maggio – da un articolato calendario di eventi. Tra lectio magistralis, workshop, letture, proiezioni, incontri, spettacoli e concerti, Fotografia Europea 2009 riunisce autorevoli esponenti del panorama intellettuale e artistico nazionale e internazionale chiamati a ragionare sull’eternità e a raccontarla secondo le rispettive esperienze. In una conferenza, come quelle del germanista e critico letterario Claudio Magris, del critico d’arte Jean-Christophe Bailly, del filosofo Remo Bodei e del genetista Edoardo Boncinelli. Ma anche in una performance, come quella del Dj set di Benny Benassi nella storica Piazza San Prospero di Reggio Emilia, accompagnato dai video realizzati con materiali originali del fotografo americano Allan Tannenbaum; nei reading degli scrittori invitati Grazia Livi, Giorgio Rimondi e Beppe Sebaste; nella musica d’autore di Lucio Dalla, protagonista di un evento musicale dedicato all’amico Luigi Ghirri; nella messinscena delle Confessioni di Sant’Agostino con Alessandro Preziosi e LaReverdie ensemble; nella performace di Aterballetto al quartiere Gattaglio. Le esposizioni – Sono quattro i filoni in cui si articola l’offerta espositiva istituzionale di Fotografia Europea, aperta fino a domenica 7 giugno. Omaggi, mostre personali, produzioni e progetti. Percorsi che hanno come sede i luoghi d’arte e cultura più prestigiosi della città, fra cui: chiostri di San Domenico, galleria Parmeggiani, Palazzo Casotti, Spazio Gerra, Sinagoga, teatro Ariosto, Mercato coperto, Chiesa Santi Carlo e Agata.Se tutti gli eventi delle giornate inaugurali sono ad ingresso gratuito, l’entrata alle mostre è invece a pagamento con biglietto unico per tutte le sedi. Le mostre istituzionali sono dedicate a maestri e artisti indiscussi nel panorama internazionale, come il ceco Josef Sudek, un artista celebre per le sue “vedute di Praga”, Franco Vimercati, Balthasar Burkhard e Joan Fontcuberta. Al grande filosofo francese Jean Baudrillard, critico della società dei consumi, è riservata l’esposizione di oltre cinquanta scatti a cui si accompagna uno spettacolo, curato dalla moglie Marine Baudrillard e dal musicista Jean-Paul Curnier. Secondo una formula ormai tradizionale, Fotografia Europea 2009 presenta produzioni di artisti europei: Maria Papadimitriou, Elena Arzuffi, Goran Galić e Gian-Reto Gredig e una selezione di progetti speciali di ricerca fotografica comprendente opere di Luigi Ghirri, Françoise Huguier, Fabio Sandri, Erminia De Luca, Marco Signorini, Luigi Menozzi, Riccardo Varini, Antonio Biasiucci, Giuseppe Pietroniro, Ivano Bolondi e Clear Light, tributo collettivo alla figura del Dalai Lama. Per i più giovani la mostra dell’ illustratrice Katy Couprie, a cura della Cooperativa “Giannino Stoppani” di Bologna che, nelle giornate inaugurali si accompagnerà a numerose iniziative per bambini e ragazzi, alcune delle quali curate da Reggio Children in collaborazione con i Musei Civici. Il circuito Off e il nuovo concorso U-Shot – Ogni anno il viaggio di Fotografia Europea tocca nuove mete inesplorate, aumenta sempre di più la collaborazione di enti, esercizi commerciali, associazioni, gallerie e privati cittadini. Il Circuito Off, che completa i filoni principali di Fotografia Europea, raccoglie quest’anno una miriade di iniziative espositive, da ristoranti a caffetterie, da negozi a palazzi che adibiscono i loro, a volte inusuali, spazi e a vere e proprie gallerie d’arte. L’immagine fotografica anima le diverse realtà e si integra con gli spazi della città. Una novità dell’edizione 2009 è U-shot, il nuovo concorso riservato ai partecipati della sezione off circuito cittadino e off associazioni e circoli. Ogni mostra, personale o collettiva, potrà essere votata da tutti tramite l’invio di un sms (il costo del servizio varia in base all’operatore e al proprio contratto telefonico) dal 30 aprile al 7 giugno 2009. Inoltre, attraverso U-shot, i visitatori potranno scattare fotografie della città durante tutta la durata della manifestazione e votare on line le fotografie più belle e più significative, partecipando così al photo contest (info www.u-shot.eu). E’ già online il sito di Fotografia Europea – Quest’anno il sito si arricchisce di nuovi ed utili strumenti al servizio degli utenti. Oltre a consultare il programma della manifestazione – sia per la parte riguardante le mostre istituzionali ed il programma degli eventi sia per quanto riguarda il crescente circuito Off – sarà disponibile il servizio di Podcast. Si potranno così scaricare sul proprio lettore o telefonino tracce audio in formato mp3 per conoscere al meglio le mostre del circuito istituzionale. Il servizio Googlemap, inoltre, permetterà di localizzare con facilità i luoghi in cui si svolgerà la manifestazione. Infine il servizio video permetterà di poter consultare i video dei momenti più significativi della manifestazione realizzati da Cea – Centro E-learning di Ateneo (Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet