Consumi, la ricetta di Confesercenti


Bene gli 80 euro di bonus Irpef, ma per far ripartire i consumi occorre fare di più: ridurre la spesa pubblica e abbassare le tasse ad aziende e commercio. Questa la ricetta indicata da Modena dal presidente nazionale di Confesercenti e portavoce di Rete Imprese Italia Marco Venturi.
Secondo l’associazione, solo nell’ultimo biennio la spesa per gli acquisti delle famiglie italiane è calata di oltre 25 miliardi di euro mentre le imposte hanno subito un’impennata senza precedenti. Di questo passo, afferma Venturi, la crescita resterà ferma al palo. Nei primi cinque mesi del 2014, secondo i dati dell’Osservatorio Confesercenti, in Italia, nei settori che riguardano commercio e turismo, hanno cessato l’attività 53mila imprese, mentre sono state solo poco più che 32mila le nuove aperture, con un saldo negativo che supera abbondantemente le 20mila unità. Una situazione ancora complessa dunque che rischia di penalizzare la ripresa.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet