Consorzio Grana padano punta su Golfo e Mo


Il Grana Padano Dop punta ad aumentare le proprie esportazioni nel Golfo compiendo anche uno ‘sforzo culturale’ per adattarsi agli importanti mercati del Medio oriente. Lo ha sottolineato, in dichiarazioni al sito arabo dell’ANSA, il presidente del Consorzio Tutela Grana
Padano, Nicola Cesare Baldrighi. “I mercati che si affacciano sul Golfo e più in generale
quelli del Medio Oriente sono importanti per il Made in Italy alimentare”, ha risposto Baldrighi a una richiesta di commento sulla partecipazione del consorzio a ‘Gulfood’, il più grande
expo dell’alimentare della penisola arabica e di tutto il Medio Oriente, svoltosi il mese scorso a Dubai. “Il Grana Padano DOP è leader nell’export italiano ed il prodotto a denominazione d’origine protetta più consumato nel mondo, con un export che nel 2017 ha raggiunto la soglia di 1.800.000 forme esportate, ma ha l’obiettivo di crescere ancora, per dare nuovi sbocchi ad una produzione che nel 2017 è salita a 4.942.054 forme”, ha aggiunto il dirigente in dichiarazioni ad ANSA Med & Gulf. “Gulfood rappresenta da 23 anni una vetrina per le produzioni su un mercato come quello degli Emirati Arabi che nel 2020, tra prodotti alimentari e bevande, varrà 22 miliardi di dollari e l’occasione di incontro con operatori di altri paesi”, ha
ricordato Baldrighi. “Affermarsi in queste realtà richiede però anche un grande sforzo culturale per soddisfare una domanda condizionata da tradizioni radicate e nuove per i produttori
europei”, ha aggiunto. “Dobbiamo quindi farci conoscere e conoscere, capire quali sono i punti di forza sui quali i formaggi, in particolare quelli duri tipici e stagionati, possono farsi apprezzare, individuare i canali e le partnership da sviluppare per entrare con successo su questi mercati” ha affermato ancora il presidente del Consorzio di tutela del Grana padano. “Si tratta di uno sforzo – ha concluso – che oggi vede coordinarsi le aziende, gli organi che le rappresentano e le istituzioni italiane impegnate nella promozione dei prodotti italiani. E per questo il Consorzio Tutela Grana Padano ha partecipato a Gulfood insieme ad altre realtà associate ad AFIDOP, l’Associazione dei Formaggi a Denominazione d’Origine Protetta”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet