Confindustria, il paese arranca


L’Emilia Romagna continuerà a trainare il paese. Con il suo 1,1% di crescita prevista da Unioncamere, sulla base dello studio dei dati di Prometeia, nel triennio 2016-2018, assieme a Lombardia e Veneto. Accreditando in questi due anni la regione già sul +1%. Ma le buone notizie si fermano qui. Perché il Paese nella sua interezza arranca, accreditato da Confindustria di uno scarso +0,7% che si ridurrà ulteriormente allo 0,5%. Dati che non disegnano un futuro facile.

Riproduzione riservata © 2017 viaEmilianet