Ecco Confindustria Emilia centro


Con la firma dell’atto costitutivo nasce ufficialmente Confindustria Emilia Area Centro che sancisce l’unione tra Bologna, Modena e Ferrara in un’unica associazione che rappresenta il primo polo manifatturiero italiano.
La firma è il passo conclusivo del percorso di integrazione delle tre realtà iniziato nell’ottobre del 2014, quando i presidenti di Unindustria Bologna Alberto Vacchi, di Confindustria Modena Valter Caiumi e di Unindustria Unindustria Ferrara Riccardo Maiarelli firmarono la lettera d’intenti e che oggi hanno siglato l’avvio della nuova associazione tenutra a battesimo dall’ex presidente di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo.

Intanto, in un convegno di Assolombarda, sono stati presentati dati confortanti per il nord del paese. La crisi è ormai alle spalle per le Pmi del Centro-Nord. Lo certifica il secondo Rapporto Pmi Centro-Nord di Cerved-Confindustria, che ha passato in rassegna circa 111 mila imprese, corrispondenti all’82% del totale nazionale, con 168 miliardi di euro di valore aggiunto, pari a oltre il 10% del Pil italiano. In totale nelle imprese considerate si concentrano poco più di 3 milioni di addetti per un fatturato che ha raggiunto 727,5 miliardi di euro.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet