Conad: De Bernardinis lascia con un utile di 1,9 milioni


BOLOGNA, 21 GIU. 2011 – C’è un utile di 1,992 milioni nel bilancio 2010 approvato oggi dall’Assemblea dei soci di Conad, il Consorzio dalle cooperative che associano oltre tremila dettaglianti, in cui sono stati confermati i risultati di preconsuntivo. Il giro d’affari ha raggiunto i 9,775 miliardi (+5,1%), portando il gruppo a detenere la quota del 9,9% nel mercato della moderna distribuzione (salita al 10,1% nei primi mesi del nuovo esercizio) e a rafforzare la leadership nel canale dei supermercati (15,4% della quota nazionale) e dei punti di vendita di vicinato (12,8%). Dopo 20 anni alla guida del consorzio, ha lasciato Conad l’amministratore delegato e vicepresidente Camillo De Berardinis per una scelta personale e con il rinnovo degli organi sociali é stata approvata anche la nuova governance del Consorzio, che prevede l’ampliamento delle procure assegnate al direttore generale Francesco Pugliese. Il cda è composto da Claudio Alibrandi, Francesco Arena, Ugo Baldi, Vladimiro Cecchini, Antonio Di Ferdinando, Marzio Ferrari, Ivano Ferrarini, Silvano Ferrini, Mauro Lusetti, dal presidente Mario Natale Mezzanotte, Maurizio Pavone, Aldo Pisano, Giorgio Ragusa e Danilo Toppetti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet