Comune Bologna assegna 1,5 milioni a progetti innovativi


Il Comune di Bologna ha assegnato i finanziamenti della nuova edizione del bando “Progetti per l’impresa”, 1,575 milioni di euro per lo sviluppo di attività imprenditoriali nei settori Ict (Information & Communication Technology) e artigianato, commercio, moda e design. In totale, comunica Palazzo D’Accursio, sono “79 i progetti presentati e 26 quelli risultati idonei, sette nella prima linea di contribuzione (Ict) e 19 nella seconda”. Di questi 26 progetti, ben 22 sono start up, che creeranno, stando alle previsioni, “49 nuovi posti di lavoro”, grazie al meccanismo del nuovo bando che ha previsto “punteggi maggiori rispetto al passato per chi crea occupazione, per i progetti relativi a imprese ancora da costituire e per chi attiva collegamenti con centri di ricerca, università, spin off aziendali-accademici, reti di impresa, coworking, incubatori, fablab e scuole dell’Area metropolitana bolognese”. Tra i vincitori, nel settore Ict figurano “PsMobile” e “Tickete”, che si occupano dello sviluppo di nuove app per aziende, mentre nel settore artigianato il podio è occupato da “Touch it”, che propone un punto assistenza e riparazione di smartphone e tablet, dal laboratorio di pasta fresca “Martelli e C.” e da quello di trasformazione di complementi di arredo di “Urban light”. Ma è il cibo a farla da padrone, con ben nove progetti su 19 “dedicati alla produzione o al commercio di prodotti alimentari, dal laboratorio vegano ai prodotti tipici”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet